Strict Standards: Declaration of KCommandChain::enqueue() should be compatible with KObjectQueue::enqueue(KObjectHandlable $object, $priority) in /membri/fondazioneafro/libraries/koowa/command/chain.php on line 21

Strict Standards: Declaration of KCommandChain::setPriority() should be compatible with KObjectQueue::setPriority(KObjectHandlable $object, $priority) in /membri/fondazioneafro/libraries/koowa/command/chain.php on line 21

Strict Standards: Declaration of KCommandChain::getPriority() should be compatible with KObjectQueue::getPriority(KObjectHandlable $object) in /membri/fondazioneafro/libraries/koowa/command/chain.php on line 21

Strict Standards: Declaration of KHttpUrl::set() should be compatible with KObject::set($property, $value = NULL) in /membri/fondazioneafro/libraries/koowa/http/url.php on line 454

Strict Standards: Declaration of KHttpUrl::get() should be compatible with KObject::get($property = NULL, $default = NULL) in /membri/fondazioneafro/libraries/koowa/http/url.php on line 454
AFRO & | Italia – America. Incontri e Confronti - Musei Civici di Udine e Pordenone, 2007

AFRO & | Italia – America. Incontri e Confronti - Musei Civici di Udine e Pordenone, 2007
















Musei Civici di Udine e Pordenone 
Udine, Chiesa di San Francesco - Pordenone, Palazzo Ricchieri e Villa Galvani
25 nov. 2006 – 18 mar. 2007 
Luciano Caramel 

Catalogo mostra: Edizioni Gabriele Mazzotta

Testi di: L. Caramel, I. Reale, G. Ganzer, G. Granzotto, L.M. Barbero, S. Salvagnini, F. Tedeschi, R. Miracco

Nell’anno dedicato ad Afro Basaldella, inaugurato con la mostra sull’opera disegnativa allestita fino al 30 marzo 2006 nei Musei Civici di Udine e Pordenone, si aprirà il 25 novembre 2006 la grande mostra dedicata ad Afro e ai suoi rapporti con il contesto artistico italiano e americano.

La mostra, curata da Luciano Caramel, è promossa dai Comuni di Udine e di Pordenone con il sostegno dell’Assessorato al Turismo della Regione Friuli Venezia Giulia, la partecipazione dell’Archivio Afro, dei Musei Civici di Pordenone e di Udine, con la collaborazione della Fondazione Antonio Mazzotta e con prestiti provenienti dai più importanti musei e collezioni pubbliche e private tra le più prestigiose.

La mostra, è promossa dai Comuni di Udine e di Pordenone con il sostegno dell’Assessorato al Turismo della Regione Friuli Venezia Giulia, la partecipazione dell’Archivio Afro, dei Musei Civici di Pordenone e di Udine, con la collaborazione della Fondazione Antonio Mazzotta e con prestiti provenienti dai più importanti musei e collezioni pubbliche e private tra le più prestigiose.

La sezione dedicata agli “Incontri e confronti” con l’arte in America, con la quale Afro ebbe relazioni continue dal 1950 fino alla morte, sarà presentata nella Chiesa di San Francesco a Udine, luogo in cui sono ospitate le più importanti esposizioni friulane.

Accompagneranno i dipinti di Afro le opere, provenienti dai maggiori musei americani ed europei di 15 artisti tra i più rappresentativi dell’espressionismo astratto newyorkese, Brooks, Calder, De Kooning, Francis, Guston, Hofmann, Kline, Marca-Relli, Matta, Motherwell, Pollock, Rothko, Smith, Twombly con i quali Afro ebbe rapporti diretti e alcune pitture di Gorky che lo interessò fortemente.

Contemporaneamente, le sezioni di Pordenone, allestite nelle sedi del Museo Civico d’Arte Palazzo Ricchieri e di Villa Galvani, ripercorreranno l’itinerario italiano di Afro dagli inizi degli anni Trenta attraverso pittura e scultura di compagni di strada, tra i massimi esponenti dell’arte italiana del Novecento, con opere di Birolli, Burri, Cagli, Capogrossi, Colla, Consagra, Corpora, Dino Basaldella, Dorazio, Fontana, Franchina, Gentilini, Guttuso, Leoncillo, Mafai, Marini, Mirko, Moreni, Morlotti, Novelli, Perilli, Pizzinato, Prampolini, Rotella, Santomaso, Scialoja, Scarpitta, Turcato, Vedova, Viani, Ziveri.
La mostra sarà arricchita da foto, filmati d’epoca inediti, disegni e corrispondenza privata, che documenteranno le frequenti collaborazioni artistiche, gli incontri eccellenti e gli stretti rapporti di amicizia, che hanno legato Afro ad alcuni dei protagonisti assoluti sulla scena internazionale della ricerca artistica del Novecento.

Il considerevole numero di opere di grande rilievo e la ricchezza dei contenuti didattici, qualificano la mostra come uno spaccato particolare e significativo dell’arte del XX secolo.

La mostra, curata da Luciano Caramel e per la sezione italiana co-curata dal dott. Gilberto Ganzer e dal dott. Giovanni Granzotto, prevede un comitato scientifico composto da Luca Massimo Barbero, Curatore Associato Peggy Gugghenheim Collection Venezia, Gabriella Belli, Direttore MART - Museo d’Arte Moderna e Contemporanea Trento e Rovereto, Francesco Buranelli, Direttore Musei Vaticani Città del Vaticano, Maria Vittoria Marini Clarelli, Soprintendente GNAM - Galleria Nazionale d’Arte Moderna Roma, Maria Masau Dan, Direttore Civico Museo Revoltella Trieste, Gilberto Ganzer, Direttore Museo Civico di Pordenone, Giovanni Granzotto, Matthew Gale, Curatore Tate Modern Londra, Renato Miracco, Direttore artistico del DART Chiostro del Bramante, Isabella Reale, Direttore Gamud - Galleria d’Arte Moderna di Udine, Giandomenico Romanelli, Direttore Musei Civici Venezia, Francesco Tedeschi. Catalogo edizioni Mazzotta.